La Giustizia che non è Giustizia

In Italia, nell’arco di 26 anni ci sono stati circa 26 mila errori giudiziari che hanno portato dietro le sbarre persone innocenti, privandoli della liberta. Si stima che nell’anno 2017 lo Stato italiano ha speso circa 35 milioni di euro in risarcimenti per le vittime di ingiusta detenzione ed errori giudiziari.

Le indagini difensive possono cambiare la sorte di un processo!

Con la legge 7 dicembre 2000, n. 397 (“Disposizioni in materia di indagini difensive), si è finalmente consentito all’imputato (o alla vittima) il pieno diritto di vedersi riconosciuta la parità con il Pubblico Ministero.

A cambiare è il ruolo dell’Avvocato, non più come soggetto passivo nelle indagini svolte dalla Procura della Repubblica, ma ormai vero protagonista della “difesa” e soggetto capace di poter svolgere:

  • investigazioni private;
  • accertamenti tecnici;
  • audizioni dei soggetti potenzialmente in grado di riferire informazioni utili;
  • sopralluoghi;
  • consulenze tecniche;
  • accessi presso le Pubbliche Amministrazioni e sequestri (da richiedere al PM);
  • audizione di potenziali testimoni;
  • ricognizione di luoghi;
  • ricostruzione della scena del crimine;
  • ricostruzione delle dinamiche di un incidente utilizzando simulazioni multimediali e programmi;
  • elaborazione ed analisi di contenuti multimediali, reperti audio, video o fotografici;
  • perizie antropometriche (per verificare l’identità o somiglianza fra individui nelle fotografie o nei video oggetto di analisi);
  • perizie psicologiche e psichiatriche;
  • perizie calligrafiche;

La possibilità di utilizzare questi strumenti da parte dell’Avvocato, non solo in via preventiva, ma durante la fase delle indagini, il dibattimento e soprattutto in fase di revisione, riduce di fatto le probabilità di errori giudiziari in un sistema fondato sul processo indiziario e sul principio del libero convincimento del giudice.

Sei stato condannato ingiustamente? Possiamo aiutarti!

Sei stato o sei vittima di un errore giudiziario? Oppure non hai avuto giustizia in seguito a un danno subito? Vorresti far riaprire le indagini o far revisionare un processo?

Parliamone.

Il nostro Studio possiede tutte le competenze per aiutarti.

  • errori giudiziari;
  • riparazione per ingiusta detenzione;
  • violazioni della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo.

Come è nostra abitudine, ci occuperemo di analizzare nei minimi dettagli il caso e individuare le possibili strategie da mettere in campo attraverso le più moderne metodologie forensi.

Quali sono i rimedi per l’errore giudiziario?

Per errore giudiziario si fa riferimento ad una conseguenza possibile di un processo, molte volte legato o dal mancato rispetto delle regole procedurali ovvero dalla ricostruzione dell’evento non corrispondente alla realtà dei fatti.

Il nostro ordinamento prevede due rimedi contro la sentenza ingiusta:

  • La riparazione dell’errore giudiziario emerso in seguito alla revisione di una sentenza di condanna ai sensi dell’artt. 643-647 c.p.p.;
  • la riparazione per l’ingiusta detenzione, disciplinata dagli artt. 314-315 c.p.p., quale derivazione del diritto riconosciuto dall’art. 24, comma 4, Cost.

SEI STATO CONDANNATO INGIUSTAMENTE?

HAI SCOPERTO DELLE PROVE NUOVE CHE POSSONO RIAPRIRE IL TUO CASO GIUDIZIARIO?

DESIDERI INCARICARICARE IL NOSTRO STUDIO PER SVOLGERE NUOVE INDAGINI?

Da Catania verso tutta l’Italia, il nostro Studio può svolgere indagini difensive approfondite anche nei casi di elevata complessità, con l’ausilio di strumenti  tecnologici all’avanguardia e di professionisti altamente qualificati nel campo  delle investigazioni forensi.

ATTIVITA’ TECNICA DI INVESTIGAZIONE FORENSE

La Legge 397/2000 ha rivoluzionato il comparto del sistema procedurale penale, una trasformazione in cui entrambe le parti possono esprimere le proprie ragioni, valutate successivamente da un giudice, terza parte estranea al processo, che assumerà e dichiarerà conclusioni in maniera “super partes”. Una legge alquanto innovativa, permette la c.d. indagine difensiva, in cui l’avvocato può avvalersi di una propria squadra di professionisti, al fine di indagare sul fatto criminoso. Tramite i nostri fiduciari informatici, chimici, ingegneri, esperti in balistica forense, medici legali, il nostro Studio Professionale si trova nelle condizioni di poter effettuare qualsiasi tipo di accertamento tecnico in campo forense da utilizzare all’interno del processo penale e soprattutto in caso di revisioni giudiziarie ed errori giudiziari. I nostri servizi tecnici vengono forniti da professionisti specializzati, con l’ausilio di mezzi all’avanguardia che si adattano con versatilità a ogni caso giudiziario.

 

Ricostruzione della Scena del Crimine

La scena del crimine è il punto di partenza da cui cominciano le indagini forensi. Cominciando dai rilievi sul luogo effettuati con foto o scannerizzazioni tridimensionali, le informazioni vengono organizzate e rievocate all’interno di un ambiente 3D creato appositamente.Grazie alla versatilità dell’ambiente virtuale è poi possibile valutare diverse possibilità dovute a variabili situazionali o ambientali.

 

 

Analisi Smartphones e recupero dati.

L’utilizzo degli smartphone ha velocizzato enormemente i processi di comunicazione consultazione di informazioni, permettendo a chiunque di accedere a un insieme di servizi che permettono di effettuare differenti

operazioni istantaneamente. Questa facilità di accesso al web e alle piattaforme ha anche comportato il proliferare di una serie di illeciti che avvengono attraverso questi device. Che sia la detenzione di materiale illegale o l’invio di messaggi dal tono minatorio, il punto di partenza è sempre l’analisi del dispositivo.Effettuando una copia completa dei dati contenuti nello smartphone, possono essere estratte tutte le informazioni del dispositivo e dei file contenuti al suo interno, anche quelli relativi ai dati delle app e alla messaggistica. Una volta acquisite tutte le informazioni necessarie, è possibile trarre le conclusioni del caso confutando la richiesta in carico con l’insieme di info reperite dal device.

 

Ricostruzione balistiche: la traiettoria di un proiettile

 

sparo pistolaSi tratta di una ricostruzione mirata a determinare l’istante dello sparo, con conseguente individuazione della traiettoria del proiettile, analizzando la posizione del soggetto 1 al momento dell’esplosione del colpo ai danni del soggetto 2 e determinando se la traiettoria sia diretta o indiretta. Dalla sequenza video vengono estrapolati i fotogrammi più significativi e attraverso il software Amped Five si riesce ad isolare frame per frame il momento dello sparo. Collaboriamo con i più qualificati specialisti del settore al fine di garantire ai nostri clienti servizi, tecnologie e know how ai massimi livelli. Il sopralluogo, il rilievo forense della scena del crimine viene effettuato con metodologie e tecnologie allo stato dell’arte. I nostri esperti seguono un continuo processo di formazione ed aggiornamento presso i migliori centri di formazione internazionali.

 

Ricostruzione della fisionomia e perizia antropometrica

La “perizia antropometrica” si riferisce a un’esame o valutazione che coinvolge la misurazione e l’analisi delle dimensioni fisiche e delle proporzioni del corpo umano. L’antropometria è la scienza che si occupa della misurazione delle

 caratteristiche fisiche degli individui, come altezza, peso, lunghezza degli arti, circonferenza della testa, larghezza delle spalle, ecc. In alcuni casi legali, la perizia antropometrica può essere richiesta per identificare o confrontare individui basandosi sulle loro caratteristiche fisiche. In criminologia, la perizia antropometrica può essere utile per diversi scopi, soprattutto nell’ambito dell’identificazione e della caratterizzazione fisica di individui coinvolti in attività criminali. Alcuni dei suoi utilizzi includono Identificazione di Sospetti o Vittime: La perizia antropometrica può essere utilizzata per identificare sospetti di reati o vittime sconosciute. Le misurazioni antropometriche, come le proporzioni del corpo, le dimensioni del viso e altre caratteristiche fisiche, possono fornire informazioni preziose per stabilire l’identità di persone coinvolte in un’indagine.

  1. Confronto di Caratteristiche Fisiche: Nel caso di prove fisiche o testimonianze visive, la perizia antropometrica può essere impiegata per confrontare le caratteristiche fisiche di individui coinvolti in un crimine. Ciò può contribuire a stabilire legami o differenze significative tra sospetti o vittime.
  2. Supporto alle Indagini Forensi: Nell’ambito forense, l’antropometria può essere utilizzata come strumento complementare alle indagini, specialmente quando altre prove sono limitate. Le misurazioni possono contribuire a fornire un quadro più completo dell’identità e delle caratteristiche fisiche di un individuo coinvolto in un crimine.
  3. Analisi di Scene del Crimine: La perizia antropometrica può essere applicata per analizzare scene del crimine in cui sono presenti tracce fisiche o prove legate alle dimensioni o alle caratteristiche corporee degli individui coinvolti.

 

Ascolto ed analisi delle intercettazioni telefoniche ed ambientali: la comparazione fonica

 

La comparazione fonica nelle intercettazioni è un processo analitico finalizzato a valutare le caratteristiche vocali di individui coinvolti in conversazioni registrate. Questa pratica mira a identificare e confrontare tratti distintivi come tono, timbro, ritmo e inflessioni vocali al fine di stabilire la coerenza o l’incoerenza nelle comunicazioni audio. Gli esperti in fonetica forense possono utilizzare sofisticati software e tecniche acustiche per scomporre e analizzare le registrazioni, identificando pattern unici o variazioni nelle voci dei partecipanti. La comparazione fonica gioca un ruolo cruciale nell’ambito legale, specialmente durante indagini penali, poiché può contribuire a confermare o mettere in discussione l’identità dei partecipanti alle conversazioni intercettate, fornendo così una prospettiva fonetica rilevante nel contesto delle prove forensi.

 

Comparazioni tra scritture: la consulenza grafologica

La perizia calligrafica è un’analisi specializzata che si concentra sull’interpretazione e valutazione della scrittura manuale al fine di stabilire

 l’autenticità di un documento o di identificare l’autore di una determinata scrittura. Gli esperti in perizia calligrafica, chiamati periti calligrafici, utilizzano una combinazione di conoscenze scientifiche e artistiche per esaminare vari aspetti della scrittura, tra cui stile, tratti distintivi, pressione, inclinazione e connessione tra le lettere.

La perizia calligrafica può essere richiesta in diverse situazioni legali, come casi di frode, contraffazione di documenti, testamenti contestati o controversie relative a firme. Durante il processo di analisi, il perito calligrafico può confrontare la scrittura incriminata con campioni noti forniti da individui sospettati, cercando somiglianze o differenze significative.

È importante sottolineare che la perizia calligrafica è una disciplina che richiede competenze specializzate e una profonda conoscenza dell’arte della scrittura manuale. L’accuratezza di una perizia calligrafica può avere un impatto significativo su questioni legali, e pertanto, il lavoro del perito calligrafico è soggetto a rigorosi standard professionali e scientifici al fine di garantire la validità e l’affidabilità delle conclusioni raggiunte.

Si tratta di sentenze che abbiano riconosciuto l’errore giudiziario contenuto in una sentenza di condanna emessa all’esito di giudizio ordinario o rito alternativo o in un decreto penale di condanna: provvedimenti tutti divenuti irrevocabili.

La riparazione per l’errore giudiziario è, tuttavia, condizionata alla mancanza di un presupposto “negativo”: pur in presenza del riconoscimento dell’errore, infatti, occorre che il condannato non abbia dato causa per dolo o colpa grave all’errore giudiziario (non curanza, negligenza, incuria e indifferenza per le conseguenze dei propri atti ai fini penali; disinteresse per le vicende del proprio processo; astensione dal fornire spiegazioni all’autorità giudiziaria).

Nel caso in cui sia riconosciuto l’errore giudiziario in seguito all’accoglimento della domanda di revisione, al prosciolto spettano:

  1. la restituzione delle somme dovute per le pene pecuniarie;
  2. la restituzione delle somme versate per il mantenimento in carcere e per il risarcimento dei danni alla parte civile;
  3. la restituzione delle cose che sono state confiscate;

Sì. Sono previste due forme di riparazione finalizzate a fornire un ristoro a chi abbia subito una condanna ingiusta.

Il pagamento di una somma di denaro proporzionata alla durata della eventuale carcerazione sofferta, ovvero la costituzione di una rendita vitalizia, in considerazione delle condizioni dell’avente diritto e della natura del danno.

Il codice di procedura penale stabilisce 4 casi di revisione.

Tuttavia il più importante è quello stabilito dalla lettera c) dell’art. 630 cpp ovvero “se dopo la condanna sono sopravvenute o si scoprono nuove prove che, sole o unite a quelle già valutate , dimostrano che il condannato deve essere prosciolto

a) se i fatti stabiliti a fondamento della sentenza o del decreto penale di condanna non possono conciliarsi con quelli stabiliti in un’altra sentenza penale irrevocabile del giudice ordinario o di un giudice speciale;

b) se la sentenza o il decreto penale di condanna hanno ritenuto la sussistenza del reato a carico del condannato in conseguenza di una sentenza del giudice civile o amministrativo, successivamente revocata, che abbia deciso una delle questioni pregiudiziali previste dall’articolo 3 ovvero una delle questioni previste dall’articolo 479;

d) se è dimostrato che la condanna venne pronunciata in conseguenza di falsità in atti o in giudizio o di un altro fatto previsto dalla legge come reato.

RACCONTACI IL TUO CASO

Credi di essere stato vittima di un errore giudiziario?
Ritieni di essere vittima di un’ingiustizia?

Possiamo aiutarti.

Compila il modulo per una consulenza personalizzata.

    PRENOTA UNA CONSULENZA GRATUITA

    Scegli la Consulenza più adatta alle tue esigenze:

    SERVIZI INCLUSI:

    • Video-Consulenza della durata di 45 minuti attraverso: Google Meet o Videochiamata.
    • Prenotazione personalizzata degli appuntamenti: sei tu che scegli il giorno e l’orario che preferisci!
    • Possibilità di chiarimenti successivi per email se tu avessi altri dubbi dopo la nostra consulenza.

    PREZZO DELLA CONSULENZA: GRATUITA

    Se dopo la nostra consulenza deciderai di affidarmi la tua pratica questo costo verrà considerato in acconto per il prezzo finale.

    Guida alla prenotazione:

    È tutto davvero molto semplice! Questi sono i singoli passaggi per prenotare la consulenza online:

    • Scegli il giorno che preferisci tra quelli disponibili (colorati di blu) nel calendario.
    • Scegli l’orario che vuoi (sempre di colore blu) e clicca su: “conferma“.
    • Inserisci i tuoi dati completi.
    • Scegli la modalità di consulenza: puoi indicare Google Meet (riceverai alla tua e-mail il link per il collegamento) oppure Chiamata Telefonica (indica il numero di cellulare italiano su cui vuoi ricevere la mia chiamata).
    • Ora inserisci i dati per il pagamento e clicca su: “paga con PayPal”.
    • Infine clicca su: “programma l’evento“.

    Ora riceverai per e-mail un promemoria con i dettagli della prenotazione.

    Hai finito!

    Modalità di pagamento: (solo se concordato)

    Per assicurati un pagamento sicuro e senza rischi la tua transazione sarà gestita da PayPal questo significa che potrai pagare tranquillamente con il tuo account PayPal (se ne possiedi già uno), oppure utilizzare la tua carta di credito (senza alcuna registrazione).

    Tutto senza costi e in totale tranquillità, senza rischi e pericoli.

    [Calendly]

    SERVIZI INCLUSI:

    Un incontro con l’Avv. Massimo Ferrante della durata di 45 minuti presso lo Studio di catania.

    Prenotazione personalizzata degli appuntamenti: sei tu che scegli il giorno e l’orario che preferisci!

    Possibilità di chiarimenti successivi per email se tu avessi altri dubbi dopo la nostra consulenza.

     

    PREZZO DELLA CONSULENZA: GRATUITA

    Se dopo la nostra consulenza deciderai di affidarmi la tua pratica questo costo verrà considerato in acconto per il prezzo finale.

    Guida alla prenotazione:

    E’ tutto davvero molto semplice! Questi sono i singoli passaggi per prenotare la consulenza online:

    • Scegli il giorno che preferisci tra quelli disponibili (colorati di blu) nel calendario.
    • Scegli l’orario che vuoi (sempre di colore blu) e clicca su: “conferma“.
    • Inserisci i tuoi dati completi.
    • Ora inserisci i dati per il pagamento e clicca su: “paga con PayPal”.
    • Infine clicca su: “programma l’evento“.
    • Ora riceverai per e-mail un promemoria con i dettagli della prenotazione.

    Hai finito!

    Modalità di pagamento: (solo se concordato)

    Per assicurati un pagamento sicuro e senza rischi la tua transazione sarà gestita da PayPal questo significa che potrai pagare tranquillamente con il tuo account PayPal (se ne possiedi già uno), oppure utilizzare la tua carta di credito (senza alcuna registrazione).

    Tutto senza costi e in totale tranquillità, senza rischi e pericoli.

    [Calendly]

    Abbiamo innovato il vecchio rapporto cliente-avvocato

    Remote Legal Assistance

    Sin dall’inizio la nostra mission è stata quella di abbattere le barriere e le distanze che troppo spesso caratterizzano la nostra professione.

    Per questo abbiamo introdotto il sistema Remote Legal Assistance, una formula del tutto nuova integrata con diversi canali di comunicazione e strumenti all’avanguardia per interagire con i clienti con efficienza, rapidità e trasparenza.